Seleziona una pagina

COFFI PREMIERE

ASPROMONTE – LA TERRA DEGLI ULTIMI

Incontro con il regista e proiezione del film Aspromonte – La terra degli ultimi, diretto da Mimmo Calopresti.

Una storia struggente ambientata nel 1951, ad Africo, un paese in provincia di Reggio Calabria dove mancano tutti i servizi essenziali: l’acqua corrente, l’elettricità, la scuola, il medico condotto. Attraverso le storie degli abitanti del luogo, e di una maestra che viene da Como.

Il film narra i sacrifici e la vita di una comunità che sopravvive giorno dopo giorno, e vuole costruire una strada per unire il paese agli altri paesi, il tutto lottando contro le istituzioni e prepotenti locali come Don Totò.

Vincitore del Nastro d’Argento e del ICFF di Toronto.

 

 

TONINO

Presentazione e proiezione del cortometraggio Tonino, con la partecipazione dell’attore e doppiatore Andrea Contaldo, protagonista del lavoro, e del regista e d.o.p. Gaetano del Mauro.

Tonino è un cortometraggio dedicato alla memoria di Antonio Esposito Ferraioli, cuoco e sindacalista Cgil ucciso dalla camorra il 30 agosto 1978 a Pagani, vicino Salerno. Due colpi di lupara lo ferirono a morte sotto casa della sua futura moglie. Aveva solo 27 anni. La sua colpa, da sindacalista, fu il rifiuto di cucinare carne marcia per la mensa della Fatme. In fabbrica si era battuto per migliorare le condizioni lavorative dei suoi colleghi operai. La camorra non glielo perdonò.

IL DELITTO MATTARELLA

Presentazione e proiezione del trailer in anteprima dell’ultimo film diretto da Aurelio Grimaldi

Caterina Nardi, costumista di grandi produzioni cinematografiche nonché membro della giura tecnica, introduce un dibattito sulla legalità attraverso le storie del suo ultimo film Il delitto Mattarella, diretto da Aurelio Grimaldi.

Film dedicato alla figura di Piersanti Mattarella, politico di grande spessore e umanità, ucciso dalla Mafia, il 6 Gennaio 1980, durante il suo mandato alla presidenza alla regione siciliana.

PER I NEMICI NORA

Proiezione del cortometraggio Per i nemici Nora, introdotto e presentato dall’attrice protagonista Antonella Ponziani e dal regista Mario Spinocchio.

Affronta il tema dell’olocausto con protagonista, una donna tedesca nella Roma della seconda guerra mondiale, che riesce a salvare degli ebrei venduti ai tedeschi dalla spia ebrea Celeste Di Porto dalla strage delle fosse ardeatine.

 

Maradonapoli

Incontro con il regista Alessio Maria Federici che ci introduce alla proiezione del suo documentario Maradonapoli, un ritratto non solo del campione ma del suo effetto e del suo significato per la città di Napoli e la sua gente.

Il 30 giugno 1984 sembra un giorno come tanti. Forse in tutto il resto del mondo, ma non a Napoli, dove quello è il giorno della firma di Diego Armando Maradona che cambierà per sempre la storia del club e della città di Napoli.

La più grande storia d’amore mai esistita tra uno sportivo, diventato un mito, e un’intera città di cui rappresenta anche il riscatto di quegli anni. Maradonapoli non “mostra” ma rievoca quegli anni di Maradona a Napoli, attraverso la ricerca di un’immagine, un oggetto a lui dedicato, ma, soprattutto, con le parole dei cittadini che ancora oggi lo amano e venerano come un Dio.